LOST – giorno 4

Sarà quel che sarà

Giorno 4 sonnacchioso tipo un lunedì di vacanza dopo un anno di lavoro…🤔

Anche la voglia di trovare un colpevole su cui riversare la nostra frustrazione viene percepito come esercizio di un inutile dispendio di energie psicofisiche.

Con air Malta, con aviation services, con Leonardo express che non fa sconti sempre 14 euro costa cui poco importa tu sia passeggero occasionale, abbonato metrebus Lazio o che cerchi solo un sedile per poggiare il sedere.

Il caro amico NCC lascia aperta una portiera di aiuto ma ringrazio e la chiudo senza salire stavolta.

Giorno 4 è così è il giorno che dico che nulla io, Dani né Matteo, possiamo fare per invertire un incontrovertibile destino.

Dunque che vi devo dire, conduco la mia routine al lavoro, che adoro, nonostante le sue contraddizioni ma come dico da ormai 30 e passa anni, è sempre meglio di andare a lavorare in miniera o prendere la metro A tutte le mattine nella tratta San Giovanni – Flaminio dove risiede la maggior concentrazione di posti di lavoro della capitale.

Ma torniamo a giorno 4, ormai anche Matteo è rassegnato ma alla fine in un sussulto da adulti, la prof accompagnatrice, prende un iniziativa di buon senso e torna all’aeroporto di Malta a chiedere notizie delle valigie blu Prussia di Matteo e rossa ocra di Filippone.

Matteo mi messaggio scrivendo che qlcs si sta smuovendo…pare.

Pere che le mele faccian bene, Matteo bello di papà, fai bene ad essere un ottimista dall’aria vagamente menefreghista.

Hai ragione, prendi il meglio di ciò che la vita ti dà generosamente e disinteressatamente.

Gratuitamente quasi mai, un pò come il Leonardo Express.

Esco da lavoro, prendo la metro. 

Infatti oggi ho sfidato la mia Smarcanda ma sono passato indenne nella tratta del l’oblio della linea A.

Finché verso Rediroma, ovvero appena abbandonato SanGiovanni, piovono farfalle?

🤔🤔🤔

No mi vibra il cell.

È Filippone padre.

Sentiamo che dice: allora senta deve farsi dare da suo figlio la denuncia e chiamare aviation services…

Non glielo dico ma penso che sia onestamente autentico e mi fa anche un po tenerezza e mi dice mi hanno detto che hanno ritrovato la valigia di suo figlio e mi consiglia di chiamare.

Cerco di spiegare ma poi desisto dal incutergli una ragionevole disillusione che potrebbe essere la valigia di Matteo o forse chissà entrambi i colli o più pessimisticamente nessuna.

Lo ringrazio lo saluto e tra me e me penso.

Cosa vuoi che sia.

Sarà quel che sarà 

Da domani si vedrà. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *