IL SETTE E TRENTA

Ci sono tante ricorrenze un anno solare

Alcune comandate altre no ma sicuramente anch’esse necessarie e piu simili a proprie e vere imposizioni.

3 di quelle imposizioni che la vita moderna mi impone le vivo con particolare ansia o meglio vado in ansia quando non trovo il tempo giusto per espletarle.

 

La visita annuale di controllo e pulizia dei denti che infatti in questo 2024 non ho ancora calendarizzato.

E siccome il mio dottore dei denti potenzialmente sta ora leggendo queste righe aggiungo che : 

dott. Valerio, prima di fine luglio vengo! Promesso.

 

2.

Smaltire gli sfalci del terreno che circonda la mia umile dimora. Fatto✅️

Grazie Claudio.

 

3.

IL SETTE E TRENTA!!!

Questa barra è una barra IMPOSTA

nun fa ride lo so anzi il suo contrario.

 

Arriva ogni anno meno metodico e puntuale di una ricorrenza religiosa o laica ma arriva.

E forse il fatto che non ti inchioda ad una data certa che vada dalle 00.00 alle 23.59 di quel dato giorno, è anche peggio.

Il natale piaccia o no con lo scoccare della mezzanotte se lo semo tolti dalle palle come ormai da anni dice l’attore Garrone in vacanze di natale.

Capodanno lascia una lunga scia ma anche là diciamo che alle 22 del 1 gennaio può considerarsi pressoché esaurito.

E così pasque e pasquetta.

Ma la stagione del 730 va da marzo a settembre, è un’estate allargata.

 

Inizia con l’arrivo del cud o modello unico come si chiama oggi.

Col cud in mano si può procedere e prendere appuntamento col commercialista o caaf che sia.

Ma perché non fai il precompilato?

È una calzata!

Mi sembra di sentire le voci di voi che fate il 730 fai da te.

Non so che dirvi.

Ci sono certe branche del fai da te telematico che ancora non riesco a digerire.

Passi per prenotare un hotel ancora ancora ma già quando ho dovuto acquistare biglietti treno o aereo ci sono tante possibili varianti che spesso mi finiva il tempo a disposizione del conto alla rovescia.

Ma torniamo al 730, oltre che risparmiare i 45 euro per il congiunto, quali altri benefici otterrei nel farmelo da solo?

Ok il tempo per racimolare tutti i documenti sarebbe lo stesso ma sono sicuro che alla prima spunta equivoca mi fermerei come un autista davanti al ponte levatoio che si eleva.

Risultato prendo appuntamento al caaf perché non so andare avanti.

Oggi per esempio sono rientrato nel “myinps” dopo 2 anni ed ho incredulo, risolto da solo e sbloccato, una spunta che si deve mettere quando un tuo figlio compie 18 anni.

Ma torniamo al 730.

Lettore: L’hai già scritto sopra!

Estensore: ops!

 

Ad aprile prendo appuntamento per il 3 giugno perché è il primo giorno utile per essere il primo utente del mattino all’apertura il che mi consente di arrivare a lavoro con solo 1 ora di permesso ritardo.

Il problema di quando prendo appuntamento a lungo termine è che non me lo segno da nessuna parte o se me lo segno dimentico dove lo segno per cui ieri lunedi 3 giugno mi reco al caaf di via ciamarra con fede ignota.

Arrivo alle 8.30 nella speranza apra alle 8.30 ma niente da fare apre alle 9.

Passo la mezz’ora a disquisire con coetanei di mio padre che mi parlano dei loro problemi fiscali. Ad uno per esempio, sabato 1 giugno non era ancora arrivata la pensione ed eravamo ancora solo alle 8.30 di lunedì 3 giugno

Scusi ma di quale mese le manca?

L’ultima quella di maggio.

??? Forse sono io ancora non addentro alle dinamiche dell’accredito della pensione, fatto sta che lui dice che forse è perché ha cambiato il pin al bancomat.

Questa conversazione non può portare a nulla però basta per traghettarmi alle 9, si aprono le serrande, si apre la porta e prima che potessi proferir parola in quanto volevo chiedere se ero nella lista del giorno, la signora chiama a gran voce il mio cognome

Azz penso sono il primo come avevo pianificato e dimenticato 3 mesi prima.

Ma la cosa non è che ancora mi cambia la giornata perché sono arrivato all’appuntamento quasi completamente impreparato

Forte di un mio cud e di quello di Matteo per un lavoretto part time estivo 2023.

Quello di superdany solo in formato digitale e so che significherà fare la faccina triste all’impiegata, dovendo ammettere di essere una testa di cud.

“Me lo mandi via mail qui suvvia anche se non sarebbe permesso.”

 

Beh la novità fiscale dell’anno è che le spese sanitarie sono già nei nostri cassetti fiscali il che mi risparmia un’altra figura da contribuente sprovveduto.

 

“Senta ma le spese trasporto scolastico dove sono le quietanze?”

“Uh guardi signora mia  la sua email era già memorizzata nel mio gmail.”

 

Già mi aveva fatto il favore in passato.

Fosse uno? non sarà l’ultimo; mi mandi le ricevute bancarie di via mail dai.

 

Quest’anno mi sembrano anche meno firme da apporre pensa che bello.

“Allora sig. Cristiano lei entrato per un 7 e 30 ed esce con 7 e 92 di recupero irpef.

Che bello signora mia.

Matteo Matilde anche quest’anno andrete a scuola, abbiamo la copertura finanziaria per i vostri abbonamenti metrebus annuali.

Lo ha detto la signora del caaf.

Signora mia ecco qui un bel segnalibro delle barre.

Se lo è guadagnato oltre al fatto che ci vediamo nel 2025 per altri favori fiscali.

E tu hai fatto il 7 e 30?

E quanto hai recuperato?

Ma niente niente mi segue qualcuno dell’AdE?

Vabbe dai famo pace!

Pace fiscale…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *